Contattaci: scrivi a info@inst-el.org oppure telefona allo 0427 908845 per qualsiasi richiesta.

Per motivi di organizzazione interna non è momentaneamente garantita una risposta telefonica. Vi invitiamo pertanto ad utilizzare il modulo "Contatto rapido" o la posta elettronica per informazioni e chiarimenti. Grazie.

Ci scusiamo per il disservizio.

 

Installato con successo nel mese di dicembre il sostegno a supporto delle antenne per la rete wireless nel Comune di Travesio. Per la posa della torre, alta circa 16 metri, la Inst. El. ha dovuto ricorrere ll’usilio di un elicottero, poichè il sito sul Colle di San Giorgio era di impossibile accesso.Elicottero sul Colle di San Giorgio

Commenti disabilitati

Ha dato esito positivo il collaudo finale dell’impianto idroelettrico installato sulla Roggia Rupa in Loc. San Martino al Tagliamento di propretà del Consorzio di Bonifica Cellina Meduna.

L’impianto entrato in produzione nel mese di luglio ha ormai prodotto ben oltre 100mila kwh.

Soddisfatto lo staff di Inst. El. anche per la realizzazione dell’impianto di illuminazione esterno, finalizzato alla valorizzazione della struttura nel complesso.

2014-09-29 008mod

 

 

Commenti disabilitati

Posata con successo in data 9 maggio 2014 la coclea per l’impianto da 110 Kw di proprietà del Consorzio di Bonifica Cellina Meduna.

La turbina di dimensioni notevoli misura circa 18 metri ed è posizionata su un salto di circa 5 metri.

Nei prossimi giorni è previsto l’ancoraggio definitivo e l’ultimazione della copertura della sala quadri.

Coclea idraulica Roggia Rupa

Coclea idraulica Roggia Rupa

Commenti disabilitati

fotoQuasi giunte ad ultimazione le opere edili per l’alloggio della coclea che sarà installata sulla roggia Rupa nel Comune di San Martino al Tagliamento.

Il progetto commissionato dal Consorzio di Bonifica Cellina Meduna prevede l’installazione di una turbina a coclea su un salto di 5,39 metri con una portata media di circa 1.800 l/sec.

Il tutto si traduce in un impianto da 110 Kw con generatore sincrono a magneti permanenti.

La conclusione dei lavori è prevista per la fine di febbraio 2014.

Commenti disabilitati

Regolarmente avviati i lavori relativi all’installazione di un impianto a coclea idraulica di proprietà del Consorzio di Bonifica Cellina Meduna in Comune di San Martino al Tagliamento.

Le opere che verranno ultimate nel primo trimestre 2014, prevedono l’installazione di un gruppo di produzione daa 110 Kw sul canale consortile denominato “Roggia Rupe”.

Commenti disabilitati

Ultimati con esito favorevole lavori di rifacimento delle apprecchiature elettriche della centrale idroelettrica Madonna di Cosa. L’intervento che prevedeva inizialmente la sostituzione di tutto l’apparato produttivo da turbina Francis da 70kw a turbina Kaplan da 110kw si è cocluso con l’installazione di una Kaplan ad asse verticale da 132kw.
Con grande soddisfazione del team, il collaudo ha avuto esito positivo e grazie alle piogge dell’ultimo periodo l’impianto sta producendo con un ottimo rendimento.

Commenti disabilitati

Partiti con i primi di maggio i lavori relativi al rifacimento delle apparecchaiture di produzione della centrale idroelettrica denominata Madonna di Cosa, di proprietà del Comune di Travesio.
Il progetto prevede la sostituzione di una turbina Francis dei primi del ‘900 con una turbina Kaplan a doppia regolazione ad asse verticale da 110Kw.
L’ultimazione è prevista per i primi di settembre.

Commenti disabilitati

Superata positivamente la notte del 26.10.11 in cui le incessanti piogge hanno determinato un innalzamento del livello del torrente in tempi brevissimi.
L’allarme è rientrato nel pomeriggio quando le precipitazioni sono diminuite, lasciando spazio ad un progressivo ritorno alla normalità e ad una buona portata.

Torrente Cosa 26.10.11

Commenti disabilitati

Firmato il 5 maggio 2011, il Decreto sul 4° Conto Energia è entrato finalmente in vigore.
L’obiettivo prefissato prevede il raggiungimento di 23.000 MW a fine 2016, una meta importante che permetterà al settore di continuare il suo sviluppo.
L’orientamento è sicuramente quello di “incentivare” la diffusione degli impianti sui tetti degli edifici e supportare dunque la loro naturale applicazione. Chi vorrà investire in questa tecnologia installando un impianto a terra, avrà sicuramente più difficoltà.
Con abile mossa protezionistica lo Stato premierà coloro che utilizzeranno pannelli di produzione Europea. Saranno più severi quindi i controlli sui materiali installati.

Commenti disabilitati

Leggendo il “Bollettino energia da fonti rinnovabili – anno 2010″ pubblicato da Gse pochi giorni fa emerge che complessivamente in Italia, gli impianti idroelettrici qualificati IAFR in esercizio sono ben 1.277 per una potenza pari a 6.262 MW.
Nello specifico per la Regione Friuli Venezia Giulia gli impianti qualificati in funzione sono 52, mentre 14 impianti di cui:
1 rifacimento
8 rifacimenti parziali
1 riattivazione
4 nuove costruzioni
sono stati qualificati IAFR a progetto ed entreranno in esercizio nel corso del 2011.
Non ci resta che augurarci degli scrosci di pioggia ben dilazionati…

Fonte: Bollettino energia da fonti rinnovabili – anno 2010. GSE Spa 29/04/11

Commenti disabilitati