Contattaci: scrivi a info@inst-el.org oppure telefona allo 0427 908845 per qualsiasi richiesta.

Per motivi di organizzazione interna non è momentaneamente garantita una risposta telefonica. Vi invitiamo pertanto ad utilizzare il modulo "Contatto rapido" o la posta elettronica per informazioni e chiarimenti. Grazie.

Ci scusiamo per il disservizio.

Principio di Funzionamento

La coclea idraulica può essere applicata dove si incontrano dislivelli di acqua, poiché sfrutta l’energia potenziale in posizione stazionaria. Nel punto più alto infatti l’energia potenziale dell’acqua è massima e per effetto della conseguente caduta verso il punto più basso, viene convogliata in un rotore collegato ad un generatore che trasforma l’energia cinetica data dal movimento della coclea in energia elettrica. Tale funzionamento è molto semplice. Il fluido entra nella coclea, e precisamente nei suoi 3 o 4 scomparti, nel punto più alto, mentre un motore avviato da un impulso elettrico fornito dalla rete elettrica la mette in movimento. I suoi  diversi compartimenti, formano singole camere in cui l’acqua entrante spinge grazie alla forza di gravità della terra creando un principio di rotazione. Tutto ciò si ripete finché è sfruttata l’energia potenziale data dal peso stazionario dell’acqua nel punto più alto dell’impianto.
L’energia prodotta dalla rotazione dell’albero della coclea viene trasmessa attraverso un moltiplicatore a cinghia ad un generatore.

Il funzionamento è semplice e la velocità di rotazione è minima, quello che vince in questa tecnologia non è la velocità, ma la forza di spinta, ciò che gira piano dura di più.

Campi di Applicazione

Le possibilità di applicazione di tali tipi di impianto sono molteplici. Essi si prestano per lo sfruttamento degli effluenti trattati dagli impianti di depurazione, così per la ristrutturazione di centrali a turbina di dimensioni ridotte, di ex dighe di irrigazione, di vecchi mulini a ruota.

Per un volume d’acqua tra 0,2 e 5,5 mc/s e dislivelli da 1,4 fino a 10 m le viti idrauliche rendono possibile l’utilizzazione di energia idraulica, mentre tutte le turbine di ogni tipo ne sono escluse per varie ragioni, principalmente per ragioni di costo.

Documentazione

Per maggiori informazioni scarica gratuitamente la documentazione:

Se hai ancora dubbi contattaci liberamente telefonando allo 0427 908845 oppure scrivici una e-mail a info@inst-el.org (per semplicità puoi usare la pagina di contatto).